Stampa rotativa o rotooffset

La stampa rotativa: stampa di qualità per le alte tirature

Nella stampa rotooffset, si utilizzano macchine rotative a bobina che stampano contemporaneamente in bianca e volta e integrano nel loro complesso elementi quali la colla, la piega, il taglio di finitura, il forno per l’asciugatura e il silicone per la lucentezza.

Queste macchine con i loro colori consentono di gestire una vasta gamma di prodotti, come tabloid e maxitabloid, segnature di varie fogliazioni (ottavi/sedicesimi/dodicesimi/ventesimi etc.), così come opuscoli finiti confezionati filocolla e molto altro!

Le nostre macchine rotative, tutte tecnologicamente avanzate con strumenti automatizzati di gestione e monitoraggio delle operazioni, garantiscono un’altissima efficienza produttiva, flessibilità ed affidabilità nella fornitura di foliazioni come 4, 8, 12, 16, 20, 24, 32 pagine o altro.

01

I macchinari in rotativa possono stampare fino a decine di migliaia di copie-ora, già piegate e pronte per la consegna al cliente. E’ ideale per tutti i lavori di media ed alta tiratura.

Al processo di stampa segue il confezionamento e l’allestimento del prodotto finale: è possibile scegliere tra le confezioni a punto metallico, cartonati o brossure. Il sistema rotooffset permette di stampare su carte  che vanno da 45 g a 175 g.

Grandi quantitativi di carta per la stampa trovano spazio negli ampi magazzini organizzati secondo criteri di layout e logistica che ci permettono di garantire sempre un rifornimento completo, capace di soddisfare ogni tipo di richiesta della clientela e far fronte spesso agli ordini con grande tempestività.

Macchina da stampa rotativa o rotooffset

Una rotativa è una macchina per la stampa caratterizzata da cilindri in continua rotazione che consentono elevati numeri di copie. Questa formidabile macchina da stampa rotativa fu inventata nel 1843 da Richard March Hoe ma fu William Bullock nel 1865, che apportò dei perfezionamenti: egli fu chi introdusse la rotativa a bobina invece che a fogli singoli.

La macchina da stampa rotativa con alimentazione a bobina contemporanea, stampa su entrambe le facce del foglio. Per quanto riguarda la struttura, le macchine rotative sono simili. Secondo il sistema di stampa (offset, rotocalcografia,ecc) varia il tipo di cilindro e il loro numero.

Le nostre macchine rotative, oltre a stampare contemporaneamente in bianca e volta, integrano nel loro complesso elementi quali la colla, la piega, il taglio di finitura, il forno per l’asciugatura e il silicone per la lucentezza e sono a doppio giro: questo significa che abbiamo macchine che stampano 16 pagine ognuna e che raggiungono le 32 pagine nel formato classico A4 con una velocità di 35 000 – 55 000 copie all’ora.

Ogni rotativa ha il suo gruppo automatico che provvede all’alimentazione della carta, sostituendo la bobina esaurita e un gruppo finale provvisto di taglierina e piegatrice per trasformare il prodotto in uno stampato finito.